OpenWine Bologna

57 cantine coinvolte, counseling e cooking show per la valorizzazione del binomio cibo-vino

L’appuntamento di OpenWine a Bologna si è tenuto il 02 ottobre nel suggestivo palazzo medievale “Re Enzo”, centro delle attività economiche, sociali e luogo di massima rappresentanza della Città.

 

Oltre a proporre le eccellenze del portfolio vini, in sinergia con i 57 produttori presenti, l’evento è stato animato da master class dedicate a temi legati al mondo food&wine e cooking show firmati da nomi importanti della cucina del territorio.

 

Se i cooking show sono un appuntamento consolidato e apprezzato nel programma degli OpenWine organizzati in Emilia Romagna (in questa edizione, hanno partecipato, in ordine di apparizione: Elide Pastrani, Mattia Borroni, Federico Gualtieri, Gianluca Gorini, Irvin Zannoni, Luigi Sartini, Vincenzo Cammerucci e Bernardo Palladini), le masterclass rappresentano un’importante novità.

 

Un format nel format che nel 2018 sarà inserito nei programmi degli OpenWine di tutto il territorio nazionale. Le masterclass sono state sviluppate con l’obiettivo di offrire ai clienti un momento di formazione di particolare valore sia per le tematiche affrontate sia per i relatori coinvolti, massimi esperti di settore.

 

Lato vino, Vania Valentini si è confrontata con i clienti sulle sboccature del Drappier, Marco Tonelli sui grandi cru rossi italiani, Gianni Fabrizio sui grandi cru bianchi. Lato food, Simone Fracassi – ambasciatore della norcineria – ha illustrato agli ospiti la storia della carne, tra scelta, tagli e tipologie di cotture.

 

Una giornata ricca di occasioni d’incontro, confronto e formazione tra i professionisti dell’azienda, i migliori produttori, i clienti del territorio e i massimi esperti del mondo food&wine.

 

Una giornata in perfetto stile OpenWine.

 

 

 

Non conosci l’OpenWine? Clicca qui